Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Guida alla scelta del miglior aspirapolvere

L’aspirapolvere è ormai diventato un elettrodomestico per la pulizia, insostituibile nelle case italiane.

Non solo permette di risparmiare tempo e fatica ma, con il progredire della tecnologia di settore, i moderni elettrodomestici sono capaci di garantire risultati sempre più soddisfacenti e nella maggior parte dei casi, nettamente superiori a quelli ottenibili con il solo lavoro dell’uomo. Per essere sicuri di acquistare un prodotto in grado di semplificarci la vita è però importante fare una attenta valutazione delle nostre esigenze.

Per questo motivo abbiamo stilato una guida completa in grado di presentare la variegata gamma di questi prodotti, mettendo in luce le differenze e i punti di forza di ciascuna tipologia, in modo da fornire gli strumenti adeguati per districarsi nella vastissima scelta di aspirapolvere proposta dal mercato attuale.

Trova il migliore aspirapolvere su Amazon.it

Che cos’è l’aspirapolvere e a cosa serve

L’aspirapolvere è un elettrodomestico concepito per semplificare l’operazione di pulizia ed igienizzazione della propria abitazione.

Non è un’esagerazione affermare che è in grado di migliorare la qualità della vita casalinga: il modo di vivere ed i ritmi di una famiglia moderna lasciano sempre meno tempo per occuparsi della casa e questi elettrodomestici consentono di alleggerire il carico di lavoro domestico e di organizzare meglio le nostre giornate per ricaricare le energie.

Come funziona l’aspirapolvere

Gli aspirapolvere sono dotati di un motore che, tramite l’azione di una ventola che gira a velocità elevata, crea un risucchio d’aria molto potente: questo permette l’aspirazione di detriti, particelle di polvere e di sporco che si accumulano quotidianamente sulle superfici. Si tratta naturalmente di una spiegazione molto generica perché questi elettrodomestici non sono tutti uguali e anche il loro funzionamento varia, a seconda dello scopo per cui sono stati realizzati.

Alcuni modelli per esempio, sono progettati per svolgere la loro mansione in maniera autonoma, come i robot domestici, altri per collaborare insieme all’utente. Alcuni necessitano di manutenzioni e ricambi, altri richiedono solo un rapido controllo a pulizia conclusa. Alcuni combattono lo sporco solido, altri sono capaci di aspirare liquidi ed eseguire una pulizia ad umido oppure un’igienizzazione a vapore.

Il sistema di filtraggio dell’aspirapolvere

Un aspirapolvere in funzione svolge un’attività continua di aspirazione ed espulsione dell’aria. Per evitare di rimettere in circolo polvere, piccoli detriti o acari è dotata di filtri che garantiscono l’emissione di aria pulita. Questi filtri sono prima di tutto (nei modelli che ne sono provvisti) i sacchetti in cui viene raccolto lo sporco, ai quali si uniscono altre barriere dalle maglie sempre più strette, capaci di catturare elementi infinitamente piccoli.

Il filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air) in particolare, è in grado di trattenere particelle delle dimensioni di 0,3 micron ed è pertanto raccomandato per tutti coloro che soffrono di allergie. Al filtro HEPA viene talvolta abbinato un filtro a carboni attivi con la tipica funzione di assorbimento degli odori. I modelli con pulizia ad umido hanno invece un filtraggio ad acqua: lo sporco viene infatti trattenuto nel contenitore proprio dal liquido già presente. Tutti gli apparecchi hanno inoltre un filtro a protezione del motore, in modo da prevenire intasamenti che potrebbero comprometterne il corretto funzionamento.

Cosa si può pulire con l’aspirapolvere

Gli elettrodomestici odierni sono in grado di pulire non solo pavimenti e superfici dure, bensì una varietà molto ampia di elementi: tappeti, mobili, tende, materassi, parquet, moquette, vetri, linoleum, marmo, pietra.

I produttori di anno in anno propongono modelli migliorati e costantemente al passo con le nuove esigenze, tanto da poter affermare che non c’è limite alle possibilità di impiego di questo elettrodomestico. Bisogna solo scegliere quello più adatto.

Le tipologie di aspirapolvere

Ecco un elenco abbastanza esaustivo delle varie tipologie di aspirapolvere attualmente presenti sul mercato. Si tratta di elettrodomestici estremamente differenti fra di loro, a dimostrazione di quanta ricerca tecnologica si celi dietro ognuno di questi prodotti. Ognuno di essi ha delle qualità specifiche che sono state elaborate negli anni per rispondere alle differenti esigenze dei consumatori.

Aspirapolvere senza sacco

Aspirapolvere senza saccoL’aspirapolvere senza sacco è caratterizzata dalla presenza di un contenitore in cui viene canalizzato lo sporco raccolto e che può essere smontato con pochi gesti, in maniera da poter essere svuotato e pulito per gli utilizzi successivi. È l’opzione preferita dal consumatore che non vuole avere il pensiero di acquistare sacchetti e ricambi.

Aspirapolvere senza fili

Aspirapolvere senza filiGli aspirapolvere senza fili sono elettrodomestici dotati di una comoda batteria ricaricabile che le rende portatili. Sono particolarmente adatti agli ambienti molto grandi, perché evitano di cambiare continuamente presa e risolvono il problema di non riuscire a pulire efficacemente alcune aree in caso di raggio di azione limitato da un filo troppo corto.

Aspirapolvere ad acqua

Aspirapolvere ad acquaGli aspirapolvere ad acqua sono in grado di aspirare lo sporco liquido e sono particolarmente apprezzati da chi soffre di allergie perché tutte le particelle aspirate rimangono intrappolate al suo interno insieme all’acqua, impedendo ad acari ed altri allergeni di venire reimmessi nell’aria. Si rivelano davvero validi alleati in situazioni di sporco particolarmente ostinato, per esempio in caso di pulizie in esterno, perché consentono di abbinare la loro potenza aspirante con l’utilizzo di acqua molto calda.

Aspirapolvere a vapore

Aspirapolvere a vaporeGli aspirapolvere a vapore sono estremamente comodi ed indicati per la pulizia dei tappeti ma non solo. La potenza del vapore è particolarmente efficace nell’igienizzare gli ambienti più critici come il bagno e la cucina e permette di neutralizzare con facilità pollini, funghi, germi, acari e batteri.

Aspiratore per auto

Aspiratore per autoL’aspiratore per auto è un modello di aspirapolvere studiato per offrire un intervento efficace in un ambiente piuttosto impegnativo da pulire correttamente come l’automobile. È un prodotto molto potente, in grado di aspirare fango, sabbia, detriti di varia natura e peli di animali. Solitamente è accompagnato da un kit di accessori dedicato all’ambiente auto, in grado di facilitare la pulizia di tutte le aree difficili da raggiungere.

Aspirapolvere a traino

Aspirapolvere a trainoL’aspirapolvere a traino è il modello di più lunga tradizione, sempre molto amato dalle famiglie italiane: leggero, maneggevole e compatto, con corpo macchina a terra che può essere trascinato grazie alle comode ruote e tubo leggero con maniglia ergonomica ed estensione telescopica per rendere le pulizie meno faticose.

Aspirapolvere ciclonico

Aspirapolvere ciclonicoL’aspirapolvere ciclonico non utilizza il sacchetto e si basa su una sofisticata tecnologia in grado di separare la polvere dall’aria sfruttando la forza centrifuga del ciclone d’aria che il suo potente motore è in grado di produrre. I modelli più avanzati sono brevettati allo scopo di generare più cicloni con un’efficienza di separazione della polvere dall’aria migliorata fino ad oltre il 90%.

Aspirapolvere professionale

Aspirapolvere professionaleL’aspirapolvere professionale è un tipo di elettrodomestico particolarmente potente e con un contenitore dalla capacità maggiorata rispetto agli standard per famiglie. È in grado di confrontarsi con diversi tipi di superfici e di trattare diverse condizioni di sporco. Caratterizzato dalla grande versatilità, è la scelta ideale per un consumatore esigente che vuole ottenere buoni risultati nelle condizioni più disparate.

Aspirapolvere silenzioso

Aspirapolvere silenziosoL’aspirapolvere silenzioso è una scelta quasi obbligata per famiglie con bambini piccoli, per coloro che vivono in condominio o per gli studenti che condividono la casa. Puntare sulla silenziosità non significa però trascurare le prestazioni ed infatti il mercato ci presenta diversi modelli in grado di svolgere bene la loro mansione con basse emissioni acustiche.

Bidone aspiratutto

Bidone aspiratuttoIl bidone aspiratutto è caratterizzato dalla sua duplicità di utilizzo, ad umido oppure a secco, e dalla straordinaria potenza di aspirazione che lo rende un validissimo aiutante nella pulizia in esterno e in tutti quegli ambienti in cui è necessario un intervento particolarmente energico. Quando usato ad umido è in grado di liberare l’ambiente da acari e pollini in maniera efficace.

Bidone aspiracenere

Bidone aspiracenereIl bidone aspiracenere è diventato un quotidiano alleato per i tanti italiani che riscaldano la casa con stufe a pellet. Sono elettrodomestici potenti, dotati di un sistema di filtraggio accurato che impedisce alle microparticelle di reimmettersi nell’ambiente. Per la salute dell’apparecchio è fondamentale aspirare la cenere quando è completamente fredda.

Robot aspirapolvere

Robot aspirapolvereIl robot aspirapolvere è un prodotto che sta vivendo un vero e proprio boom di consensi e naturalmente di vendite, anche nel nostro Paese. Ha una batteria ricaricabile che gli permette di pulire in completa autonomia e, grazie ad un sistema di mappatura degli ambienti, non trascura nessun angolo. I modelli più avanzati sono programmabili e dispongono di funzioni intelligenti come quella anticaduta che permette di riconoscere la presenza di gradini, oppure la cosiddetta dirt-detect, in grado di rilevare il grado di sporco ed adeguare l’azione pulente.

Robot lavapavimenti

Robot lavapavimentiIl robot lavapavimenti è un prodotto molto sofisticato, con batteria al litio ricaricabile, in grado di pulire autonomamente sia a secco che ad umido. È ideato per eseguire una pulizia completa: il suo ciclo di lavoro prevede infatti una prima fase in cui aspira lo sporco a cui segue il lavaggio vero e proprio con acqua acqua pulita e detergente. Infine conclude la sua azione aspirando l’acqua sporca per una rapida asciugatura. Nonostante la compattezza è quindi dotato di tre serbatoi: uno per lo sporco secco, uno per l’acqua pulita con lo specifico detergente e un terzo per la raccolta dell’acqua sporca.

Scopa elettrica

Scopa elettricaLa scopa elettrica è un altro elettrodomestico leggero e maneggevole a cui i consumatori italiani sono molto affezionati: negli ultimi anni i produttori le propongono quasi esclusivamente senza sacco, optando per un contenitore capiente che può essere smontato ogni qualvolta è necessario, senza più il problema di acquistare i ricambi usa e getta.

Scopa elettrica senza fili

Scopa elettrica senza filiLa scopa elettrica senza fili è estremamente comoda perché dotata di una batteria ricaricabile agli ioni di litio, in grado di eliminare l’intralcio del filo. Possono trarne grande beneficio tutti coloro che hanno spazi molto ampi o superfici da lavare in esterno, in assenza di prese elettriche.

Scopa elettrica a vapore

 

Scopa elettrica a vaporeLa scopa elettrica a vapore è garantisce una pulizia ottimale su vetri ed altre superfici, molto amata da chi ha in casa uno o più animali domestici. Grazie all’azione benefica del vapore è in grado di svolgere un efficiente lavoro di igienizzazione con tutta la praticità data dalla sensazione di impugnare una normale scopa.

Aspirabriciole

AspirabricioleL’aspirabriciole è un aspiratore senza fili potente e robusto, a dispetto delle piccole dimensioni. È pensato soprattutto per la tavola e la cucina, per facilitare la raccolta di particelle di cibo quali briciole di pane, residui di formaggio, caffè, zucchero o altri prodotti in polvere. Molto compatto, è dotato di impugnatura ergonomica e lo sporco aspirato viene raccolto in un cassettino che si svuota e si ripone con un gesto molto semplice.

Le migliori marche: aspirapolvere o scopa elettrica?

In commercio ci sono numerosi tipi di aspirapolvere e molte marche tra le quali scegliere: noi vi proponiamo le principali:

Criteri importanti nella scelta dell’aspirapolvere

L’aspirapolvere ideale esiste ma per individuarla è necessario analizzare in maniera dettagliata le proprie esigenze ed aspettative. Dobbiamo considerare prima di tutto le dimensioni della nostra casa, il tipo di superfici sulle quali intendiamo utilizzarlo, la quantità di tempo che siamo disposti a dedicare all’elettrodomestico, il momento della giornata in cui ci sarà maggiormente utile, lo spazio in cui riporlo, e tutte le altre variabili significative del nostro caso specifico.

Con o senza sacchetto?

Una delle prime scelte da compiere riguarda la presenza del sacchetto usa e getta: se acquistiamo un modello con sacchetto dobbiamo essere disposti ad acquistare periodicamente i ricambi. Il sacchetto può avere anche i suoi lati pratici: non è necessario pulirlo, è più ampio rispetto al contenitore e si cambia con facilità.

Il modello di aspirapolvere senza sacco, quindi con il solo contenitore, d’altro canto, è una scelta più ecologica perché evita la produzione di un rifiuto indifferenziato come il sacchetto e libera dall’ansia di dover reperire dei ricambi compatibili con il nostro modello. In particolare, se acquistiamo un prodotto di una marca poco conosciuta o poco distribuita, potremmo ritrovarci a dover ordinare dall’estero con uno sgradevole incremento della spesa dovuto ai costi di spedizione.

Watt e la potenza di aspirazione

Un altro aspetto spinoso riguarda la potenza dell’aspirapolvere. Per ottenere dei risultati di qualità è bene acquistare un modello con una buona potenza di aspirazione, possibilmente fra i 250 e i 400 Watt aria.

Un apparecchio potente non equivale per forza ad un prodotto energivoro ma per accertarcene bisogna prestare attenzione all’etichetta energetica, in particolare quando ci imbattiamo in prodotti di buona potenza ma dal prezzo stracciato. Meglio cercare un compromesso fra il nostro budget e l’efficienza energetica, scegliendo un elettrodomestico dai parametri equilibrati. Cedere ad un prodotto dai consumi elevati significherebbe verosimilmente vanificare tutto il risparmio nel giro di poche bollette.

Rumorosità

Gli aspirapolveri sono elettrodomestici particolarmente rumorosi, in particolare i modelli più compatti. Se viviamo in una casa indipendente e pensiamo di acquistare un robottino che provveda alle faccende domestiche mentre noi siamo a lavoro, questo parametro potrebbe avere un’importanza marginale.

Ma se pensiamo di utilizzare l’aspirapolvere in prima persona o se abbiamo dei figli che studiano in casa, oppure dei vicini che potrebbero lamentarsi, è bene puntare su un apparecchio silenzioso, ovvero con un emissione acustica inferiore a 68 dB. Per ridurre ulteriormente la rumorosità è poi consigliabile utilizzarlo a pieno potenza solo in condizioni di sporco che non permettano di fare altrimenti.

Peso

Anche il peso è una caratteristica non trascurabile, specialmente se dobbiamo pulire un’abitazione suddivisa in più livelli e quindi abbiamo delle scale da affrontare tenendo l’aspirapolvere sollevato da terra. In questo caso un traino leggero e compatto oppure un robottino, o comunque un modello che non superi i 5 chilogrammi, rappresentano la soluzione più raccomandabile.

Accessori degli aspirapolveri

Infine non trascuriamo il kit di accessori con cui ci verrà consegnato l’aspirapolvere: un accessorio in più, dedicato ad una particolare funzione può incidere pesantemente sulla qualità della performance dell’apparecchio. Cerchiamo quindi di scegliere un modello con un kit di partenza completo, in modo da evitare di dover comprare dei complementi in una fase successiva.

In particolare gli accessori che non dovrebbero mai mancare nel kit sono la spazzola combinata per pavimenti duri e tappeti, la bocchetta a lancia per le fessure più strette e la spazzola rotonda per mobili e piccoli oggetti. Spesso inclusa nel kit iniziale troviamo la spazzola a setole morbide pensata per il parquet e altre superfici morbide.