Aspirapolvere Ad Acqua

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

La scelta dell’aspirapolvere ad acqua

L’aspirapolvere ad acqua (con filtro ad acqua), sebbene non sia un prodotto di recente introduzione sul mercato (la sua prima diffusione risale agli anni ’30), negli ultimi anni sta conoscendo un maggiore interesse da parte del pubblico, dovuto al più ampio ventaglio di modelli attualmente disponibili.

Funzionamento dell’aspirapolvere ad acqua

Questo elettrodomestico si compone, essenzialmente, di due parti: un dispositivo per l’aspirazione ed un serbatoio per la polvere, quest’ultimo diviso in un vano in cui passa il flusso d’aria ed un altro in cui è posizionato il filtro ad acqua; i due vani sono connessi tra di loro da un condotto per il passaggio dell’aria.

Quando è in funzione, il dispositivo di aspirazione risucchia la polvere ed i piccoli residui, che passano dal primo vano al secondo: ogni particella che passa attraverso il filtro rimane bloccata nell’acqua presente nel serbatoio, con l’emissione di un flusso d’aria pulito in uscita.

Di seguito una tabella dei migliori aspirapolvere ad acqua. Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it

FotoAspirapolvere ad AcquaPotenza
Polti Lecologico AS 8501500 W
aspirapolvere con filtro ad acqua2000W
Thomas Bravo 201400 W
Thomson THVC05873BL1600 W
Aspirapolvere asciutto e bagnato2200 W
Polti AS 8701500 W
Kärcher 1.195-210.0900 W

Come scegliere l’aspirapolvere ad acqua

La scelta della tipologia di elettrodomestico da acquistare dipende, oltre che dalle caratteristiche da tenere generalmente in considerazione ad ogni acquisto (rapporto qualità/prezzo, consumo energetico), anche dalle caratteristiche specifiche del prodotto. Le caratteristiche da esaminare sono:

  • Le dimensioni. Sono, attualmente, disponibili modelli più compatti rispetto ai primi esemplari.
  • Facilità di riempimento. Dal momento che l’aspirapolvere deve essere svuotato e riempito ad ogni utilizzo, è meglio orientarsi su un modello maneggevole da usare.
  • Velocità di lavaggio. Poiché, come accennato nel punto precedente, l’elettrodomestico deve essere sciacquato dopo l’uso, si consideri attentamente il tipo di manutenzione necessaria per l’apparecchio.
  • Filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air Filter). Questo tipo di filtro intrappola le particelle di polvere più sottili, diminuendo il livello di rischio per soggetti allergici o asmatici. È, generalmente, presente nella maggior parte degli aspirapolvere sul mercato.

Manutenzione dell’aspirapolvere ad acqua

Per assicurarsi che l’apparecchio mantenga un livello di funzionamento adeguato e duri nel tempo, è necessaria un’attenta manutenzione ad ogni utilizzo.

  • Dopo la pulizia, il serbatoio contenente l’acqua sporca deve essere svuotato e lavato, per evitare la proliferazione di batteri e muffe.
  • Lo stesso serbatoio deve essere riempito ogni volta prima dell’uso.
  • Se si possiede un aspirapolvere con filtro non lavabile, si consideri che questo deve essere sostituito ogni sei mesi circa, a seconda della frequenza d’uso e salvo indicazioni diverse da parte della casa costruttrice. Se, invece, il filtro è lavabile, si consiglia di farlo regolarmente ed assicurarsi che esso sia asciutto, prima di rimetterlo a posto ed accendere l’apparecchio.

Ambiti di utilizzo dell’aspirapolvere con filtro ad acqua

Le aree dove tale apparecchio può risultare di maggiore utilità sono gli spazi esterni, come terrazzi, balconi, garage, soffitte e cantine e le aree della casa dove è più facile trovare liquidi da aspirare, come bagno, cucina e, in generale, tutti gli spazi in cui ci sia bisogno di una pulizia più intensiva.

Vantaggi e svantaggi dell’aspirapolvere con filtro ad acqua

Tra i vantaggi, possono essere elencati la potenza di aspirazione (di solito buona, ma varia con i diversi modelli) ed il fatto che, non avendo sacchetto, questa non diminuisce all’aumentare del tempo di utilizzo ma, semplicemente, più polvere viene aspirata e più l’acqua diventa sporca.

La polvere, inoltre, non viene rimessa in circolo, venendo trattenuta dall’acqua, più pesante dell’aria circostante: nel caso di soggetti allergici o asmatici, questo rappresenta un aspetto positivo rilevante, poiché la qualità dell’aria risulta migliore dopo il suo uso.

Un’ altro dei vantaggi da considerare è la possibilità dell’apparecchio di aspirare sostanze liquide, cosa che non è consentita usando un aspirapolvere tradizionale.

Parlando, invece, degli svantaggi, il peso potrebbe costituire un aspetto sfavorevole: poiché il serbatoio è pieno d’acqua, l’apparecchio risulta più pesante di un aspirapolvere classico: le persone anziane, invalide o che non possono sollevare pesi potrebbero non essere interessate a questo tipo di prodotto, anche perchè esso richiede che chi lo usa rimuova il serbatoio pieno d’acqua sporca, lo svuoti e lo riempia di nuovo; nonostante questo elettrodomestico, inoltre, renda l’aria più pulita, chi soffre di allergie dovrebbe comunque indossare delle protezioni (guanti, mascherina) durante le operazioni di svuotamento.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo