Aspirapolvere Professionale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

La scelta dell’aspirapolvere professionale

L’aspirapolvere è oggi una delle attrezzature più usate, anche in campo professionale.

Le macchine sono molteplici, nei modelli e nelle prestazioni. In linea di massima, quando si parla di aspirapolvere professionale si fa riferimento al bidone aspiratutto.

In realtà, oltre a questo, il mercato offre anche macchine che hanno prestazioni più specifiche, adatte a compiti ben precisi.

Di seguito una tabella dei migliori aspirapolvere professionali. Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it

FotoAspirapolvere Professionale
MENZER VC 760
EOLO Sistema pulente professionale
Ghibli 1350
Kärcher CV 30
Kärcher NT 14
Kärcher NT 35
Mauk 850
MENZER VC 790
TRON ASPIRAPOLVERE
TRON ASPIRAPOLVERE ASPIRALIQUIDI
TRON ASPIRAPOLVERE ASPIRALIQUIDI
TRON ASPIRAPOLVERE ASPIRAPILIQUIDI
TRON ASPIRAPOLVERE LAVAMOQUETTE

Le diverse tipologie di aspirapolvere professionali

Principalmente, possiamo dividere gli aspirapolvere professionali in due grandi categorie: gli aspirapolvere elettrici e quelli a batteria.

Quelli elettrici funzionano con il collegamento diretto alla rete elettrica, mentre quelli a batteria possono lavorare collegati alla rete elettrica o azionati dalle batterie ricaricabili di cui sono dotati, aumentando notevolmente il loro raggio d’azione.

Gli aspirapolvere elettrici sono disponibili con bidoni di varie capienze e ruote per lo spostamento, alcuni modelli sono indossabili come uno zaino, per avere più mobilità in luoghi tipicamente molto stretti come le file di poltrone presenti in teatri, cinema ed aerei.

Naturalmente, questi sono solo esempi, le macchine possono essere utilizzate ovunque gli spazi siano ridotti. Gli aspirapolvere a batteria hanno le stesse alloggiate nel corpo macchina.

Sono macchine piuttosto silenziose (58 dB il livello sonoro emesso), indicate anche a lavorare in presenza di pubblico e assolutamente rispettose dei livelli sonori imposti dalle attuali normative sulla sicurezza nel lavoro.

La tecnologia ha portato all’utilizzo delle batterie agli ioni litio che sono più leggere delle NiCd o NiMH e rendono di più in fatto di energia a disposizione.

Con batterie di ricambio è possibile lavorare ininterrottamente, perchè il punto debole di queste macchine è l’autonomia.

Utilizzi specifici

Naturalmente, classificare gli aspiratore in base al loro sistema di alimentazione sarebbe riduttivo, in realtà possiamo considerare altri quattro grandi gruppi, in base alle caratteristiche di utilizzo: battitappeti, aspirapolvere veri e propri, aspiratori solidi-liquidi e aspiratori speciali.

Battitappeto

I battitappeto sono la tipologia di aspirapolvere concepiti con una tecnica costruttiva specifica per la pulizia dei tappeti: qui una spazzola elettrica rimuove la sporco che si attacca alle fibre e viene aspirato dal flusso d’aria.

La gamma offre prodotti dal classico modello a filo, fino ai modelli più sofisticati con rulli a spazzola controrotanti, a batterie. Dotati anche di tubi di aspirazione flessibili ed estraibili dal corpo macchina, per poter pulire anche negli angoli.

Aspirapolvere

Gli aspirapolvere classici non hanno bisogno di presentazioni: presenti da tempo sul mercato sono ormai attrezzature indispensabili nel comparto professionale. Relativamente piccoli per il lavoro che svolgono, dotati di estrema mobilità, per poter operare in qualunque situazione.

Aspirapolvere per solidi-liquidi

Sono poche le attività, industriali o commerciali, che non hanno necessità di aspirare dello sporco solido o liquido, per tutte le altre c’è questa tipologia di attrezzature. Sono estremamente versatili, adatti a rimuovere qualunque tipo di sporco.

Non importa se secco, umido o liquido, la loro caratteristica costruttiva li fa essere adatti a ogni impiego, senza problemi. I modelli più potenti sono equipaggiati con due motori che possono funzionare individualmente. Queste attrezzature sono in grado di fermarsi automaticamente quando il bidone di raccolta è pieno e lo svuotamento dei liquidi è facilitato dalla presenza del tubo di scarico.

Aspirapolvere speciali

Sono attrezzature particolari, concepite con tecnologie e tecniche adatte per l’uso in ambienti estremamente difficili e particolari. Sono adatti all’aspirazione di solidi e liquidi, anche caldi, perchè la componentistica è resistente al calore. Inoltre possono aspirare le polveri pericolose polveri, amianto compreso.

Il sistema antistatico, la messa a terra e la segregazione dei motori di cui sono dotati alcuni modelli li fa essere adatti ad usi in locali a rischio incendio o esplosione, secondo le normative anti esplosione.

Alcuni modelli hanno filtri autopulenti, grazie a getti di aria compressa.

Vantaggi e svantaggi di un aspirapolvere professionale

Come dice già il suo nome, l’aspirapolvere professionale ha un suo mercato, poichè l’attrezzatura è concepita per l’utilizzo in condizioni specifiche e spesso particolari. Beninteso, nulla vieta di comprare un aspirapolvere professionale ad un privato, ma i maggiori costi d’acquisto e i consumi maggiori lo sconsigliano, anche perchè il mercato offre buoni prodotti sicuramente più adatti ad un uso domestico.

Il discorso è totalmente diverso ed esattamente contrario, invece, per le attività professionali, poichè questa attrezzatura è in grado di offrire agli utenti modelli praticamente su misura, in grado di soddisfare le varie esigenze operative.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo