Aspirapolvere Senza Fili

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

aspirapolvere senza filiL’aspirapolvere senza fili fa la loro comparsa sempre più di frequente nelle esposizioni dei grandi negozi di elettrodomestici.

Costituiscono una valida alternativa all’aspirapolvere tradizionale anche se si può avere un po’ di confusione circa le caratteristiche che presentano.

Di seguito una tabella dei migliori aspirapolvere senza fili.

Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it

FotoAspirapolvere senza FiliAutonomia Max
De'Longhi Colombina Cordless40 minuti
De'Longhi XLR25LM35 minuti
Bosch BBHMOVE4
Dyson DC45
Dyson DC62
Hoover FJ180B230 minuti
Imetec 8630
Rowenta RH8871
Rowenta RH8775 45 minuti
Rowenta RH887155 minuti

Come funziona un aspirapolvere senza fili?

Un aspirapolvere wireless, essendo senza fili, funziona grazie ad un’apposita batteria che va ricaricata periodicamente. Non si ha più l’ingombro dei fili che si è costretti a trascinarsi dietro in ogni punto della casa, cercando di oltrepassare e superare ogni ostacolo che si oppone al nostro cammino.

L’assenza dei fili comporta senza dubbio una maggiore libertà d’azione ma anche una minor potenza di aspirazione. Non essendo collegate direttamente alla rete elettrica la minore potenza di questi tipi di aspirapolvere rispetto a quelli dotati di filo è una conseguenza naturale, e ciò rende questi elettrodomestici non capaci di soddisfare tutti i tipi di esigenze.

Quando conviene (oppure no) acquistare questo tipo di elettrodomestico?

L’aspirapolvere senza fili è l’ideale per ambienti di piccole dimensioni. Se si hanno a disposizione pochi metri quadrati, riempiti il più possibile con mobili e complementi d’arredo, l’assenza del filo può essere un vantaggio considerevole. In questo caso, infatti, è più facile destreggiarsi tra i vari pezzi d’arredo senza l’ingombro del filo ed inoltre, avendo a disposizione una superficie limitata, l’autonomia della batteria non risulta essere un problema.

Al contrario, in caso di appartamenti molto grandi l’aspirapolvere con batteria potrebbe essere un acquisto svantaggioso. L’autonomia di funzionamento ha un limite, e se ci si trova ad affrontare pulizie approfondite potrebbe essere fastidioso e controproducente ricaricare la batteria troppo spesso in un tempo limitato.

Magari l’aspirapolvere wireless è utile per pulizie veloci e localizzate in punti specifici della casa. In occasioni come questa la prontezza d’uso è un vantaggio, inoltre se si hanno scale interne la mancanza del filo ci semplifica il lavoro.

Caratteristiche di un aspirapolvere senza fili

Mantenere la tua casa sempre pulita e farlo con la massima autonomia di movimento diventerà sempre più facile utilizzando un aspirapolvere senza fili.

Questo modello di aspirapolvere offre a chi lo utilizza un gran numero di vantaggi, infatti la mancanza del filo ti permetterà di poterlo utilizzare anche lontano da una presa di corrente, senza doverlo dotare di noiose e pericolose prolunghe. Utilizzare il cavo infatti spesso costringeva ad allungare il filo, con il rischio che questo potesse far cadere chi lo stava utilizzando, andandosi ad impigliare nelle sue gambe. Andiamo insieme a conoscere meglio gli aspirapolvere wireless.

Potenza

Quando scegli un aspirapolvere che funziona senza fili ricordati di controllare quella che è la sua potenza.

Da questo aspetto dipenderanno quelli che saranno i risultati che otterrai andando ad utilizzarlo. Già 1200-1400 Watt sono più che sufficienti per ottenere ottimi risultati. Troverai tutte le informazioni legate alla potenza dell’aspirapolvere nella sua scheda tecnica. Per mantenere sempre al massimo le performance del tuo elettrodomestico devi però tenere presente che il vano raccogli sporco non deve mai essere troppo pieno ed i filtri mai troppo sporchi. Anche una batteria a piena carica permette di ottenere risultati migliori, andando ad evitare di passare più e più volte nella stessa zona per pulirla in modo approfondito.

Capienza contenitore

Quando l’aspirapolvere va a risucchiare quello che è lo sporco questo confluisce in un contenitore.

Ogni modello di elettrodomestico ha una capienza diversa, che può essere più o meno grande. Per poter avere sempre a disposizione un apparecchio performante è opportuno che questo contenitore non sia mai troppo pieno. Appena inizierai ad utilizzarlo infatti ti accorgerai che mano mano che il contenitore starà per raggiungere quello che è il suo massimo livello di capienza tanto più rallenterà il motore. Se ti stai chiedendo come si fa a capire quale sia il livello dello sporco ti informo che nella maggior parte dei modelli sono presenti spie o segnalatori di vario genere che hanno questo compito.

Tipo di testa

In base a quello che è l’uso che hai intenzione di fare dell’aspirapolvere senza filo è importante che tu vada a prestare attenzione a quella che è la sua testa.

Si tratta della zona aspirante, quella sulla quale si vanno poi a montare i vari accessori in dotazione. La principale differenza si ha tra testa piccola e grande. La prima è quella che meglio si adatta alla pulizia di aree di piccole dimensioni, come possono essere le scale, mentre quella grande è adatta alla pulizia di spazi di dimensioni maggiori. Se ne sceglierai un modello con la testa snodata avrai fatto centro, con un prodotto dalla testa che si andrà a muovere in base a quelle che sono le angolazioni delle aree da pulire.

L’impugnatura

Per poter utilizzare al meglio l’aspirapolvere è importante che questi presentino una buona impugnatura.

In alcuni modelli è presente una maniglia, che potrà esserti utile nel caso in cui tu debba utilizzarlo per pulire zone alte, infatti in questo modo la presa sul manico sarà più salda e ferma. Nel caso in cui tu sia invece più orientato verso un aspirapolvere dall’impugnatura tradizionale controlla che questa sia comoda ed ergonomica.

Quelle che presentano un grip antiscivolo sono quelle più sicure, che non ti scivoleranno di mano mentre starai usando l’aspiratore. Una impugnatura comoda sarà utile e permetterà l’uso di questo tipo di apparecchio anche a chi ha problemi o poca forza nelle braccia.

Potrai capire che tipo di impugnatura è quella montata sull’aspirapolvere che stai per acquistare con un solo sguardo.

Durata della batteria

Come ogni prodotto che funziona senza filo che si rispetti, anche nel caso degli aspirapolvere senza fili è importante andare a valutare quella che è l’autonomia della batteria.

Questo importante valore lo troverai indicato in quella che è la scheda tecnica del prodotto, ma ci sono alcuni aspetti che possono andare ad influenzarla. Prima tra tutti la potenza al quale si sta utilizzando l’aspirapolvere. Come nel motore di un’auto, dove la benzina si consuma più velocemente in base alla velocità sostenuta, lo stesso accade anche con gli aspirapolvere.

Proprio per questo motivo è consigliabile acquistarne uno che monti un sistema per regolarne la velocità di aspirazione.

Di solito un’autonomia media è intorno ai 50 minuti, un’ora.

Tipo di batteria

Il tipo di batteria montata sull’aspirapolvere andrà a influenzarne e non poco la gestione.

Nei modelli più moderni sono montate delle batterie agli ioni di litio, che offrono numerosi vantaggi. È infatti possibile poterle togliere dalla carica anche quando queste non sono completamente cariche, senza andare a danneggiarle creando effetto memoria.

Inoltre queste batterie di ultima generazione si ricaricano in tempi molto veloci, con un discreto risparmio energetico. Gli aspirapolvere più vecchi o economici sono invece dotati di batterie al nichel cadmio (Ni-Cd) pesanti, che impiegano molto a ricaricarsi e dalla durata limitata.

Quelle Ni-Mh (nichel-metallo idruro) sono più leggere, ma si deve fare attenzione a non sovraccaricarle perché in questo modo potrebbero rovinarsi e non essere più affidabili.

Tempo di ricarica

Per avere sempre a disposizione il tuo aspirapolvere wireless è fondamentale che questo ti permetta di ricaricarlo in tempi veloci.

Pensa alla disdetta se dovessi trovarti senza aspirapolvere proprio nel bel mezzo di qualche pulizia intensiva! Per poterlo avere di nuovo a tua disposizione in poco tempo è necessario che la sua batteria si possa ricaricare in modo il più rapido possibile. Per questo motivo ti consiglio di acquistarne un modello con una batteria di qualità, meglio se agli ioni di litio, che permettono ricariche in tempi ridotti.

Ci sono anche caricabatterie che servono appositamente a questo scopo, ma controlla prima che la tua batteria li supporti, per non rischiare di andare a rovinarla in modo permanente.

Sistema ciclonico

Un ciclone d’aria che si muove all’interno del vano raccogli sporco del tuo aspirapolvere è all’origine del sistema ciclonico.

Gli aspirapolvere che utilizzano questo sistema sono, a mio parere, i migliori, perché permettono di eliminare per sempre quella che è la dipendenza dal sacchetto che, oltre che un costo aggiuntivo costante, rappresenta anche una perdita di tempo alla ricerca della tipologia giusta da montare sul tuo aspirapolvere.

Il sistema ciclonico è presente nella grande maggioranza dei modelli di aspirapolvere moderni e può essere monociclonico o multiciclonico. Sono ambedue efficienti, quindi scegli con libertà quello che meglio ti sembra si addica a quelli che sono i tuoi bisogni. Hanno un costo leggermente maggiore rispetto ai modelli con sacchetto.

Con o senza sacco

Una domanda che sorge in chiunque sia alla ricerca di un aspirapolvere senza fili è se sceglierne un modello con sacco o uno senza sacco.

Che dire non c’è storia, infatti i secondi ti andranno a garantire una libertà da quello che è la ricerca del sacchetto, con tutti i costi aggiuntivi che ne conseguono. Gli aspiratori che utilizzano un vano raccogli sporco permetteranno invece di svuotare tutto lo sporco e la polvere raccolti direttamente nella pattumiera e di pulire così in modo migliore il contenitore.

Qualche dubbio viene se si pensa però ai soggetti allergici, che potrebbero trovare questa situazione piuttosto spiacevole. La scelta finale resta quindi una cosa connessa con quelle che sono le tue specifiche esigenze.

Rumore

Un aspetto che non deve mai mancare in un buon aspirapolvere è la silenziosità.

Questo aspetto, che si misura in emissione di decibel, potrai andare a controllarlo direttamente nella scheda tecnica del prodotto che stai per acquistare. Ti ricordo infatti che un modello silenzioso ti permetterà di utilizzarlo anche in condizioni estreme, come quando il piccolo di casa sta dormendo o in orari fuori dal comune.

Anche se abiti in condominio un prodotto di questo tipo ti sarà utile perché solo così non andrai a fare rumore con il rischio di andare a disturbare qualche vicino. In commercio troverai molti modelli di aspirapolvere senza fili silenziosi e di certo tra questi ci sarà anche quello che fa proprio al caso tuo.

Filtri

Un accessorio che è sempre presente negli aspirapolvere sono i filtri.

Questi possono essere sia usa e getta, che lavabili. I primi hanno dalla loro il fatto che necessitano di poca manutenzione, ma di contro di obbligano a sostituirli periodicamente, quindi andando a generare un costo aggiuntivo. I modelli lavabili invece potranno essere puliti ed essere così nuovamente posizionati per essere pronti all’uso.

A causa del fatto che andranno montati e smontati periodicamente è importante che questi siano facili da estrarre, meglio se senza dover svitare viti o perni di qualsiasi tipo. Ti ricordo che mantenere i filtri puliti è importante perché se troppo sporchi provocano un rallentamento di quella che è la potenza dell’aspirapolvere.

Peso

Per poter manovrare con la massima libertà un aspirapolvere è opportuno che il suo peso non sia eccessivo.

La pesantezza degli aspirapolveri è legata a due aspetti: quelli che sono i materiali usati per la loro realizzazione e il tipo di batteria supportata. Questo non significa però che sia meglio acquistare un modello che sia leggero perché fatto con plastica più sottile, perché questo rischierebbe di rompersi al primo urto.

È invece opportuno andare a sceglierne un modello creato con plastica robusta, ma non troppo massiccia. Per quanto riguarda la batteria scegli un aspirapolvere che ne monti una agli ioni di litio, dal peso ridotto, ma anche dalle potenzialità migliori.

Un aspirapolvere leggero potrà essere utilizzato praticamente da tutti e con il minimo sforzo.

Accessori

Un aspirapolvere completo è quello che offre la possibilità di utilizzare più accessori.

Per prima cosa controlla quelli che sono gli accessori che sono presenti nel kit di base del prodotto. Di solito non mancano mai né la spazzola per i tappeti e neppure la bocchetta stretta, ideale per pulire negli angoli o in spazi angusti come tra i cuscini del divano.

Nel caso in cui tu abbia bisogno di un tipo di accessorio che non è fornito in dotazione potrai andare a risolvere il problema, andando ad acquistarlo separatamente. In questo caso ti ricordo che dovrai fare la massima attenzione alla compatibilità tra l’accessorio e la bocchetta del tuo aspirapolvere, per non trovarti con un oggetto inutilizzabile.

Vantaggi

Andiamo a vedere quelli che sono i principali vantaggi che si ottengono andando ad utilizzare un aspirapolvere che non utilizza il filo.

  1. La mancanza del cavo ti permetterà di utilizzare il tuo aspirapolvere ovunque tu voglia, anche fuori casa, come ad esempio nel garage o nella cantina.
  2. Eliminerai tutti i rischi connessi con l’utilizzo di un prodotto fornito di cavo. Potrebbe diventare pericoloso utilizzare un aspirapolvere che si è stati costretti ad attaccare ad una prolunga, infatti questa potrebbe inavvertitamente andare ad impigliarsi in una gamba facendoti cadere.
  3. Si tratta di prodotti leggeri, anche se utilizzano una batteria. In questo modo permettono di pulire ovunque, anche nelle zone alte della casa o negli angoletti che non si raggiungono in modo molto agevole.

Questi sono alcuni dei vantaggi che offre l’utilizzo di un prodotto di questo tipo, ma devi essere tu a valutare se davvero si prestino alle tue necessità.

Svantaggi

Anche se gli aspirapolvere senza fili offrono davvero un gran numero di vantaggi a chi li utilizza, hanno anche qualche difetto. Ecco qua i principali.

  1. Il loro utilizzo è vincolato a quella che è l’autonomia della loro batteria. Una volta scarichi infatti non ci sarà nessuna alternativa se non rimetterli in carica ed aspettare che tornino ad essere di nuovo disponibili. Però ti ricordo che acquistando un prodotto con una buona autonomia il problema potrà velocemente essere risolto.
  2. Il loro costo è leggermente superiore rispetto ai modelli con il filo, ma ogni centesimo in più speso ti porterà a vantaggi impagabili.

Come ogni elettrodomestico anche l’aspirapolvere senza fili non è perfetto, ma sta a te, fare un raffronto tra i loro pro e i loro contro e capire se fanno davvero al caso tuo oppure è meglio ripiegare su altro.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo