Scopa Elettrica Senza Sacco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

scopa elettrica senza saccoPulire la casa è un’azione che si compie spesso e mai molto volentieri. Per renderla più veloce e efficace puoi utilizzare una scopa elettrica senza sacco.

Questo tipo di elettrodomestico infatti, oltre che essere efficace, ti offrirà il grande vantaggio, cioè quello di non dover utilizzare i sacchetti, come nei vecchi aspirapolvere, e di andare in questo modo a risparmiare.

Inoltre sono anche più ecologici perché vanno a ridurre quelli che sono gli sprechi connessi al loro utilizzo.

Andiamo a conoscere insieme questi elettrodomestici per la pulizia, per capire quale sia il modello che meglio andrà a soddisfare i nostri bisogni.

 

Di seguito una tabella delle migliori scope elettriche senza sacco. Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it

FotoScopa Elettrica Senza SaccoPotenza
Rowenta RH8775 Air Force Extreme
Rowenta RH8758 2200 Watt
Rowenta RH8570 Airforce2200 Watt
Rowenta RH7937WA Powerline1800 Watt
Necchi NH92301200 Watt
Imetec 8630 Piuma600 Watt
Hoover FJ180B2
Dyson DC42 Allergy1100 Watt
Bosch BBHMOVE4

Quali sono le caratteristiche principali della scopa elettrica senza sacco?

Per aiutarti nella scelta della migliore scopa elettrica senza sacco disponibile in commercio è necessario che tu vada a conoscere quelle che sono le sue principali caratteristiche tecniche.

Aspetti quali il peso, la potenza e la capienza del contenitore di raccolta dello sporco variano infatti tra i vari modelli. Se avrai chiare nella mente quelle che sono le tue necessità, riuscirai a capire qual è il modello che meglio si adatta a te.

Potenza

Una buona scopa elettrica, per fare al meglio quello che è il suo lavoro, deve essere potente.

Non è necessario che arrivi ai livelli di un modello professionale, ma se tu dovessi andare a scegliere un tipo con una potenza limitata, ti accorgeresti subito come i risultati ottenuti non sarebbero di qualità. Ti sarà infatti necessario passare per più di una volta su uno stesso punto per riuscire a pulirlo bene.

La potenza delle scope elettriche si esprime in watt o in volt, in base al fatto che funzionino utilizzando il filo o siano wireless. Un consiglio che posso darti è quello di scegliere un tipo a potenza variabile, che potrai gestire in base alla superficie sulla quale andrai ad usarlo.

Capienza contenitore

In questo tipo di scope elettriche il sacco di raccolta dello sporco non c’è ed è invece presente un contenitore.

La sua capienza è importante perché è quella che ne vincola in qualche modo l’autonomia. Infatti una volta che questo contenitore inizierà ad essere troppo pieno la potenza aspirante andrà a diminuire e tornerà a pieno regime non appena lo avremo svuotato.

Nella maggior parte delle scope elettriche la capacità di questo contenitore è intorno al litro, più che sufficiente per la pulizia quotidiana della casa. Quando il raccogli sporco è pieno sarà necessario andare a svuotarlo nella pattumiere e pulire l’interno del contenitore con uno straccio.

Per segnalare che è il momento di svuotare il contenitore, di solito, si accende una spia.

Tipo di testa

Quando andai ad acquistare la tua scopa elettrica ti accorgerai che ce ne sono di molte, che si caratterizzano per varie tipe di testa.

Con testa si intende la parte terminale della scopa, quella che va a muoversi sul pavimento per fare pulizia. Le principali tipologie sono due, quelle grandi e quelle piccole. Mentre le prime sono adatte alla pulizia in aree grandi e senza angoli, quelle piccole si prestano meglio per essere utilizzate su scale, angoli o zone dalle dimensioni simili.

Le testate snodate sono invece quelle che si prestano a tutte le occasioni, infatti sono utili anche per andare a pulire sotto i mobili e i divani, non sforzando eccessivamente la tua schiena.

L’impugnatura

È importante riuscire a maneggiare nel modo migliore la scopa elettrica senza sacco.

Per questo motivo ricordati di fare sempre il massimo dell’attenzione alla sua impugnatura, quando ne andrai a comprare un modello. Fondamentale è che questa sia antiscivolo, per garantire una presa salda sul manico della scopa ed evitare così che ti possa scivolare dalle mani.

L’impugnatura può presentarsi anche con la forma di una maniglia. Indipendentemente da quella che sia la forma che sceglierai ti consiglio sempre di sceglierne un modello ergonomico, che sia facile e anche comoda da utilizzare. Una presa salda e comoda infatti ti renderà il fare le pulizie di casa un’azione non troppo faticosa, che riuscirai a svolgere in un tempo ancora più breve.

Durata della batteria

Se la tua scopa elettrica senza sacco funziona senza filo, ricordati di prestare attenzione all’autonomia della sua batteria.

Tutti i prodotti che utilizzano la tecnologia wireless hanno infatti un unico svantaggio, quello di avere la loro autonomia limitata a quella che è la durata della batteria. Di solito le scope riescono a funzionare per circa un’ora prima che sia necessario andare a caricarle di nuovo.

Ti consiglio di prestare molta attenzione a questo aspetto perché alcune volte, specialmente nei modelli di scope senza sacco troppo economiche, la durata della batteria è molto limitata e rischierai che il tuo elettrodomestico smetta di funzionare proprio nel momento in cui ne hai più bisogno.

Tempo di ricarica

Direttamente connesso con la durata della batteria c’è questa caratteristica, relativa ai tempi necessari per effettuare una ricarica completa dell’apparecchio.

Nel caso sfortunato in cui ti trovi nella situazione della scopa che si scarica proprio nel bel mezzo di una pulizia intensiva, è importante che questa possa tornare a tua disposizione nel tempo più breve possibile. I dati relativi ai tempi di ricarica sono elencati nella scheda tecnica dei vari prodotti.

Nel caso in cui tu abbia deciso di acquistare una scopa elettrica che utilizza una batteria al litio devi sapere che, in caso di necessità, puoi utilizzarla anche dopo aver ricaricato solo in parte la batteria, perché questa non andrà a rovinarsi, come invece accade per le batteria di vecchia generazione.

Sistema ciclonico

Di certo avrai notato che tra le caratteristiche tecniche delle scope elettriche senza sacco compare la dicitura sistema ciclonico.

Se ti stai chiedendo di cosa si tratti devi sapere che gli apparecchi che non utilizzano il sacchetto per andare a raccogliere lo sporco raccolto, utilizzano questo sistema. Questo può essere sia monociclonico che multiciclonico. Va a sfruttare un’aspirazione di tipo ciclonico, che viene generata all’interno della cassetta di raccolta.

In pratica un vortice d’aria si andrà a produrre permettendo allo sporco raccolto di circolare all’interno della cassetta di raccolta. Il sistema ciclonico è ecologico e permette un gran risparmio, evitando di doversi costantemente dotare di sacchetti da posizionare nella scopa elettrica.

Filtri

I filtri sono molto importanti in ogni prodotto aspirante, perché è grazie a questi che si creano ambienti sani per chi soffre di allergie.

Ti ricordo però che i filtri, per funzionare in modo efficace, devono sempre essere mantenuti puliti, infatti nel caso in cui dovessero andare a riempirsi di sporco, la loro funzione ne verrà a soffrire. Inoltre un filtro dell’aria sporca andrà a rallentare quella che è l’aspirazione della scopa, che andrà così a lavorare a mezzo servizio. D

i solito i filtri sono facili da montare e smontare e possono essere puliti semplicemente posizionandoli sotto il getto dell’acqua. Notizie circa questo accessorio, montaggio e pulizia potrai trovarli elencati nella scheda tecnica del prodotto che avrai deciso di scegliere.

Peso della scopa elettrica senza sacco

Per poter pulire la casa in modo efficace, ma soprattutto non andandosi a stancare in modo eccessivo, è importante prestare attenzione anche al peso delle scope elettriche.

Questo aspetto è influenzato principalmente da quelli che sono i materiali che sono stati utilizzati nella realizzazione della scopa stessa. Infatti la plastica troppo massiccia va a causare un peso maggiore, ma questo non vuol dire che è meglio ripiegare su prodotti troppo fragili.

Ci sono infatti in commercio molti prodotti realizzati con materiali di qualità, ma che non per questo hanno un peso eccessivo. Una scopa leggera infatti vi permetterà di utilizzarla anche per lungo tempo, senza andare a stancare in modo eccessivo le vostre braccia, rendendola così un prodotto adatto a tutti.

Accessori

Una scopa elettrica senza sacco di buona qualità offre, già a partire da quello che è il suo kit di base, di un buon numero di accessori.

Infatti avrai notato che, quando fai pulizia a casa, il pavimento necessità di un particolare accessorio, mentre i tappeti hanno bisogno di qualcosa di completamente diverso. I divani avranno invece necessità di essere puliti con una bocchetta stretta, che possa essere inserita tra i vari cuscini.

Di solito nei kit di base sono sempre presenti gli accessori più comuni, ma nel caso in cui tu voglia aggiungerne altri, molto spesso potrai acquistarli separatamente, infatti in commercio ce ne sono di molti tipi. Ricordati sempre di controllare la compatibilità, per essere certo che possano essere montati sulla tua scopa.

La convenienza di non avere il sacco

Fino a qualche anno fa c’era ancora chi si chiedeva se fosse davvero il caso di scegliere un’aspirapolevere o scopa senza sacco o di optare per un modello tradizionale.

Adesso questi dubbi sono spariti, infatti è ormai indubbio come la convenienza dei modelli senza sacco sia maggiore. I motivi principali sono vari, andiamo qui a vedere i principali.

  1. Primo tra tutti il risparmio economico. I vecchi sacchetti erano infatti piuttosto costosi e spesso ci obbligavano ad acquistare quelli originali, vista l’impossibilità di trovare qualcosa che potesse essere compatibile. Il vantaggio economico si farà sentire da subito e diventerà molto più importante nel corso del tempo. Per chi utilizza molto la scopa elettrica senza sacco sarà davvero un bel risparmio andare ad eliminare questo costo fisso.
  2. Utilizzando una scopa senza il sacchetto si fa del bene all’ambiente, infatti lo sporco non avrà più bisogno di essere raccolto dentro quest’ultimo, ma una volta aspirato potrà essere svuotato direttamente dentro la pattumiera, esattamente come accadrebbe se lo aveste raccolto con una scopa manuale.
  3. Il sistema ciclonico permette di andare ad aspirare lo sporco e di vederlo con i nostri occhi. Quando si usavano i sacchetti infatti era difficoltoso valutare fino a che livello fosse pieno, mentre così basta uno sguardo per capire quanto sporco è stato aspirato e di recuperare qualcosa che può essere stato risucchiato per sbaglio.

Adesso spero che tu non abbia più dubbi circa la scopa elettrica che porterai a casa con te.

I vantaggi infatti hai visto che sono davvero molti, quindi un motivo in più per andare a dotarti di un apparecchio di questo tipo, che sarà ecologico, economico e molto, ma davvero molto efficace in fatto di risultati.

Per chi soffre di allergia alla polvere, va bene la scopa elettrica senza sacco?

Una volta che avrai imparato a conoscere in modo approfondito che cosa è la scopa elettrica senza sacco di certo ti chiederai se sia questo il modello maggiormente consigliato a chi soffre di allergie.

Infatti non utilizzando un sacco chiuso per raccogliere la polvere questo potrebbe andare a provocare del fastidio a soggetti allergici, specialmente al momento in cui ci sarà la necessità di andare a svuotare il contenitore nella pattumiera, quando, inevitabilmente ci sarà un po’ di sporco che si muoverà nell’aria.

Questo però non vuol dire che sono migliori i modelli a sacco, ma che è necessario fare un bilancio tra i pro e i contro in base alle tue specifiche esigenze e vedere così quale è la scelta migliore da fare. Per migliorare la situazione ai soggetti allergici ti ricordo che devi sempre utilizzare dei filtri, dei quali dovrai curare la pulizia.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo