Scopa Elettrica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

scopa elettrica

Pulire e tenere la casa sempre in ordine è una missione per molte donne, che spesso hanno poco tempo da dedicare a queste operazioni.

Un aiuto per andare a ridurre i tempi per fare le pulizie e farle anche in modo più efficace è quello di andare ad utilizzare una scopa elettrica.

Si tratta di un tipo di aspirapolvere che può funzionare con alimentazione diretta alla rete elettrica o, meglio, anche senza fili, sfruttando l’energia di una batteria. Lo sporco, una volta raccolto può andare a confluire o in un sacchetto oppure in un contenitore raccogli sporco. In commercio ne troverai di molti modelli e da vari prezzi.

Ti potrebbero interessare questi modelli di scope elettriche:

Ariete 00P277220AR0 Evolution Scopa Elettrica
  • Potenza: 800W
  • Tecnologia: Cyclone
  • Regolazione potenza di aspirazione
Imetec Piuma Force Scopa Elettrica, Classe A
  • Sistema di filtrazione 4 livelli
  • Vano raccoglipolvere lavabile e con sistema di sicurezza
  • Capacità vano/sacco raccoglipolvere (l) 0.6
Imetec Piuma Scopa Elettrica
  • Sistema di filtrazione 4 livelli
  • Vano raccoglipolvere lavabile e con sistema di sicurezza
  • Capacità vano/sacco raccoglipolvere (l) 0.6
Vileda - Scopa, Elettrica, 2 in 1
  • Catturapolvere pratica, leggera, maneggevole, senza fili, si ricarica come un...
  • Raccogli lo sporco, capelli e la polvere più sottile
  • Senza sacco, senza filtri, cassetto SvuotaFacile
Rowenta RH7937WE Powerline Bagless Parquet Scopa Elettrica
  • Tipo filtro: High Filtration
  • Classe 2A
  • Tecnologia ciclonica brevettata Air Force
Olimpic - Scopa Elettrica Ciclonica con filtro HEPA "Greta"
  • filtro HEPA - senza sacco carta - Motore ad alta efficienza - sistema di...
  • Flusso d'aria: 20 dm3/sec - Aspirazione: 18 Kpascal
  • Capacità contenitore polvere:0.5L - Energy Class A (25.6 kWh/annum)
Imetec Duetta 2 in 1 Scopa Elettrica
  • Classe energetica A: consumo medio annuo ridottissimo
  • 2 in 1: scopa elettrica con miniasporapolvere incorporato
  • Imetec Eco Technology: 100% potenza aspirante, 50% consumo energetico
Rowenta RH7955WE Powerline Bagless Animal Care Scopa Elettrica
  • Scopa elettrica senza sacco
  • Classe 2A
  • Tecnologia ciclonica brevettata Air Force
Rowenta RH7943WE Scopa Elettrica Powerline CYCLONIC, senza sacco
  • Classe di filtrazione dell'aria: G
  • Classe aspirazione: C (moquette); A (superfici dure)
  • Classe energetica: A
Colombina De'Longhi Class XL125.20 Scopa elettrica
  • filtro hepa
  • nuova spazzola
  • sistema senza sacco "easy clean"

Quali sono le caratteristiche principali della scopa elettrica?

Se sei convinto che un modello di scopa a funzionamento elettrico sia quello che fa per te è arrivato il momento di andare a conoscere quelle che sono le sue principali caratteristiche.

Conoscere infatti nel dettaglio quelle che sono le caratteristiche tecniche principali di questo tipo di prodotto ti aiuterà nel fare la scelta migliore, quella che meglio andrà a ricoprire tutte le tue specifiche esigenze.

Potenza

Il principale aspetto a cui devi fare attenzione quanto stai per acquistare una scopa a funzionamento elettrico è la potenza.

Questa è espressa in Volt, nel caso di modelli senza fili e in Watt, nelle versioni tradizionali, quelle che vanno collegate alla rete elettrica per poter essere utilizzate. Un motore potente permetterà di ottenere risultati migliori, evitando di dover ripassare più e più volte nella stessa zona.

Anche le scope più potenti possono però diventare meno efficaci nel caso in cui il sacchetto o il contenitore siano troppo pieni di sporco, ma niente paura il problema si risolve non appena lo avrete svuotato. In commercio ci sono scope aspiranti di varia potenza, scegli con attenzione quella che meglio si va ad adattare a quelli che sono i tuoi bisogni.

Capienza contenitore

Per avere una scopa elettrica che garantisca il massimo in fatto di autonomia ricordati di controllare quella che è la capienza del suo contenitore.

Quasi ogni scopa ad alimentazione elettrica ormai non utilizza più il sacchetto, ma va a far confluire tutto lo sporco raccolto dentro un contenitore, che può essere più o meno grande. Di solito riesce a raccogliere massimo un litro di polvere, che anche se può sembrarti poco, ti garantisco che ti permetterà di pulire tutta casa senza aver bisogno di andare a svuotarlo.

Quando il contenitore starà per raggiungere la sua massima capienza questo, di solito, ti verrà segnalato attraverso una spia o un segnalatore di altro tipo. Il contenitore troppo pieno andrà infatti a rallentare il potere aspirante della scopa.

Tipo di testa

Una volta scelta la scopa elettrica ti consiglio, prima di andare ad acquistarla, di prestare attenzione a quella che è a sua testa.

Il tipo di testa che è montato sulla scopa ne andrà infatti ad influenzare quelli che sono gli utilizzi. Per testa va specificato che si intende la parte finale della scopa, quella che viene utilizzata per pulire. Le sue dimensioni possono essere più o meno grandi ed in base a questo che si prestano meglio a diversi utilizzi.

Quelle piccole sono adatte alle pulizie in spazi piccoli, mentre quelle grandi sono perfette per la pulizia dei pavimenti. Se cerchi una scopa che si presti bene ad essere utilizzata sotto i mobili scegli un modello con la testa snodabile.

L’impugnatura

È importante, quando si sceglie una scopa di tipo elettrico, che questa possa essere maneggiata nel modo migliore possibile.

Le impugnature delle scope elettriche possono essere di vario tipo, classiche o a forma di maniglia, ma la caratteristica più importante che devono sempre avere è l’ergonomicità. In questo modo infatti la mano le andrà ad afferrare in modo comodo, cosa questa che si rifletterà anche sui risultati finali della pulizia.

Per rendere la presa salda i modelli qualitativamente migliori presentano un’impugnatura rivestita con un grip antiscivolo, che andrà ad evitare eventuali perdite di aderenza della mano sul manico della scopa. Dai uno sguardo ai modelli in commercio per farti un’idea più precisa.

Durata della batteria

Per la pulizia della casa occorre avere a disposizione una scopa di qualità, che non ti vada ad abbandonare nel bel mezzo dei lavori.

È importante che la scopa che hai intenzione di acquistare abbia una batteria che ti consenta di utilizzarla a lungo, quindi che ti garantisca una buona autonomia. Questo aspetto lo troverai facilmente tra i dati che compaiono nella scheda tecnica dei vari prodotti. Una durata di un’ora è più che sufficiente per compiere tutte le pulizie quotidiane. Ti ricordo che, nel caso in cui la tua scopa monti una batteria al litio, che potrai utilizzarla anche dopo averla ricaricata anche parzialmente, perché non rischierai di rovinarla.

Tempo di ricarica

Come ogni prodotto che funziona utilizzando una batteria anche le scope elettriche possono andare a scaricarsi quando meno te lo aspetti.

Proprio per questo motivo è importante che la scopa che andrai ad acquistare abbia tempi di ricarica limitati, in modo da tornare completamente a disposizione in tempi piuttosto ridotti. Un vantaggio offerto dai modelli più moderni, quelli che montano batterie al litio, è che queste permettono di poter utilizzare l’elettrodomestico anche prima che la ricarica sia completa, senza andare a rovinare la batteria.

Questo va assolutamente evitato in caso tu abbia acquistato un modello che non monta una batteria al litio. Ci sono anche scope che hanno batterie che si riescono a ricaricare in tempi ridottissimi; controlla nella scheda tecnica dei vari prodotti.

Sistema ciclonico

Il tuo desiderio è quello di avere a disposizione un prodotto che non ti obblighi più ad utilizzare il sacchetto? Allora le scope a sistema ciclonico fanno al caso tuo.

Il nome già dovrebbe farti capire di che cosa si tratta, infatti all’interno del vano raccogli sporco della scopa si viene a creare proprio un ciclone d’aria, che permette un’aspirazione potente e che non richiede l’utilizzo di un sacchetto. In commercio troverai modelli di aspiratori che possono essere o monociclonici o multiciclonici, scegli quello che meglio ti sembra si presti ai tuoi bisogni.

Il sistema ciclonico è un meccanismo all’avanguardia che si trova presente nelle migliori scope elettriche che sono presenti in commercio.

Filtri

Quando ti appresti a scegliere la tua scopa elettrica un aspetto che devi sempre valutare è quello relativo ai filtri.

Questi sono molto importanti per chi soffre di allergie, vanno infatti a sanificare l’aria ed evitare che la polvere possa andare creare loro irritazioni. Per poter lavorare al meglio i filtri devono però essere sempre puliti alla perfezione. Fai attenzione che questi possano essere montati e smontati in modo più semplice possibile, perché solo in questo modo ti sarà possibile tenerli puliti a dovere.

Una volta smontati ti sarà sufficiente passarli sotto i getto dell’acqua. Ti ricordo infatti che filtri sporchi andranno anche a rallentare il potere aspirante della scopa, che tornerà nella norma una volta che questi saranno puliti.

Rumore della scopa elettrica

Se sei una persona che lavora molto e spesso è costretta a fare pulizia in ore un po’ fuori dal comune, una scopa elettrica silenziosa è quello che ti serve.

Una scopa che non produca troppo rumore è infatti una scelta consigliata, perché permetterà di utilizzarla praticamente sempre. Sarà di aiuto anche alle neo mamme che approfitteranno del riposino del loro piccolo per dara una pulita a casa; in questo modo non ne andranno a disturbare il sonno.

Il rumore, che viene espresso in decibel (db), è un valore che troverai elencato tra quelli che sono i dati che compaiono nella scheda tecnica di ogni prodotto. Non avrai difficoltà a trovare in commercio il modello che meglio si presta a quelle che sono le tue esigenze.

Peso

Il tuo sogno è pulire la casa e non stancarti trascinandoti a presso un prodotto pesante? Controllane il peso.

Se dai uno sguardo alla scheda tecnica di una scopa elettrica, noterai che un valore che non manca mai tra quelli in elenco è il peso. Un prodotto non troppo pesante ti permetterà, infatti, di poterlo usare con uno sforzo ridotto, usandolo anche per aspirare in altezza. Inoltre una scopa leggera si presta bene all’uso anche da parte di soggetti anziani o con problemi di salute, che in questo modo non avranno un sovraccarico eccessivo sulle loro braccia.

I modelli più moderni in genere sono leggeri, perché usano materiali robusti, ma che non hanno un peso eccessivo.

Accessori

Una scopa completa è quella che permette di utilizzare un buon numero di accessori.

Per la pulizia dei pavimenti infatti è adatta la testa classica, ma se ad esempio hai la necessità di pulire dei tappeti o della moquette ti servirà invece la spazzola. Per aspirare lo sporco anche dai divani potrai utilizzare una bocchetta di quelle strette. Di solito nel kit di base sono sempre presenti gli accessori più comuni, ma ti ricordo che potraiaggiungerne altri, che potrai acquistare separatamente.

Potrai trovarli sia in negozi online che in quelli fisici. Ti ricordo di controllare sempre, nel caso in cui tu decida di acquistare nuovi accessori, la compatibilità con la tua scopa.

Perché comprare una scopa elettrica?

Una scopa a funzionamento elettrico ti andrà a velocizzare e non poco quelle che sono le operazioni di pulizia quotidiana, infatti ti basteranno poche passate e la tua casa sarà di nuovo a posto.

Anche in condizioni di emergenza ti potrà essere di grande aiuto, pensa infatti al tempo che impiegheresti a raccogliere il contenuto di un barattolo di zucchero in caso in cui dovesse caderti per terra. Quindi risultati migliori e più veloci rispetto a quelli di una scopa tradizionale.

Inoltre i costi di questi prodotti sono accessibili a tutti a meno che tu non ripieghi su un modello particolarissimo.

I diversi tipi di scopa elettrica

Quando ci si riferisce alle scope elettriche, lo si fa spesso in modo molto generico, ma in realtà ne esistono diverse varianti.

Le più comuni sono quelle a sacco, quelle senza sacco quelle con filo e quelle che invece funzionano a batteria. Per scegliere, tra queste tipologie, quella che meglio si va a prestare a quelli che sono i tuoi bisogni è fondamentale che tu abbia chiaro nella mente quello che sarà l’utilizzo che andrai a farne.


scopa elettrica senza saccoScopa elettrica senza sacco

Le versioni più apprezzate e che sono anche quelle maggiormente vendute, sono rappresentate della scope elettriche senza sacco.

Queste utilizzano un sistema ciclonico per aspirare tutto lo sporco, che non verrà convogliato dentro un sacchetto, ma andrà a raccogliersi all’interno di quello che è un contenitore raccogli sporco. Il principale vantaggio offerto da questo modello di scopa è che non necessitando di sacchetto, va a ridurre di molto i costi relativi alla gestione di questo apparecchio.

Lo sporco infatti si potrà eliminare semplicemente andando a svuotarlo dentro la pattumiera ed eliminando eventuali residui rimasti nel contenitore con un panno. A mio parere questo tipo di scopa è il migliore in commercio.


scopa elettrica senza filiScopa elettrica senza fili

Una scopa a funzionamento elettrico, per garantire una buona autonomia nelle pulizie, deve essere senza filo.

Questa tipologia, che si sta diffondendo sempre più in commercio, permette infatti di poter utilizzare la scopa praticamente ovunque, senza doversi andare a preoccupare di quella che è la lunghezza del cavo di alimentazione.

Se deciderai che questo è il miglior modello di scopa adatto per te ricordati di controllare sempre alcuni aspetti fondamentali. Una batteria che garantisca una buona autonomia e che possa essere ricaricata in modo completo in un tempo ridotto, faranno di questa tipologia di scopa una delle migliori che si trovano in commercio.

Concludendo si può dire che questo prodotto garantisce autonomia di movimento ed ottimi risultati in fatto di pulizia.

Scopa elettrica ricaricabile o con il filo?

Un dubbio che qualcuno potrebbe avere è se scegliere una scopa classica, di quelle che usano il collegamento via filo con la rete elettrica o se optare per una di quelle a batteria.

Indubbiamente le seconde permettono una maggiore autonomia di movimento e possono essere utilizzare anche in zone che si trovano ben lontane dalla presa di corrente. Di contro però ci sarà chi invece troverà molto più comodo usare un prodotto col filo, che non ha limitazioni legate alla durata della batteria.

Decidere se sia meglio un tipo piuttosto che un altro è infatti fortemente soggettivo e quindi ti consiglio di fare mente locale su quelle che sono le tue esigenze e così riuscirai a capire da solo quello che è il prodotto più adatto a te.

Come e perché scegliere una scopa elettrica silenziosa

Se hai utilizzato un aspirapolvere di tipo tradizionale avrai di certo notato come questo produca molto rumore una volta acceso.

È quindi importante che questa situazione non si venga a verificare quando andrai ad utilizzare la tua scopa. Per controllare i livelli di rumore emessi durante l’uso vai a controllare le emissioni di decibel, più alto è il valore, più rumore farà l’aspirapolvere. I vantaggi offerti da una scopa di tipo elettrico silenziosa sono molti, primo tra tutti quello di poterla utilizzare praticamente in ogni condizione, anche di notte o la mattina molto presto, quando gli altri in casa dormono.

Questo aspetto è molto importante e sarà molto apprezzato da chi abita in condominio, dove il rumore forte della scopa aspirante potrebbe dare fastidio ad un vicino, ed essere causa di liti ed andare così a rovinare la quiete casalinga.

Come capire se la scopa elettrica è potente?

Al momento dell’acquisto di un prodotto di questo genere un punto importante da valutare è la potenza della scopa.

Come fare però per capire se lo è veramente?

È necessario andare a controllare i livelli di volt e di watt che servono per alimentarla. I primi si riferiscono ai modelli wireless, mentre i secondi sono quelli classici che fanno capo agli apparecchi che vanno collegati alla rete elettrica. Ci sono però alcuni aspetti che vanno a far diminuire la potenza anche della scopa migliore.

Infatti quando la batteria sta per scaricarsi noterai che la forza aspirante andrà a diminuire, come lo farà in caso di filtri dell’aria sporchi o contenitore di raccolta della sporco troppo pieno. Anche in caso di sacchetti per la raccolta della polvere troppo pieni si verificherà la stessa noiosa situazione.

 

Vantaggi

Per tirare le fila su quelli che sono gli aspetti positivi legati all’uso di una scopa di tipo elettrico bastano poche parole: ottimi risultati e velocità.

Andiamo a capire meglio perché è meglio scegliere questo tipo di elettrodomestico. I principali vantaggi offerti dall’uso di un prodotto di questo tipo sono:

  1. Risultati migliori rispetto alla pulizia manuale. Sfruttando la potenza di un prodotto di questo tipo sarò possibile aspirare tutta la polvere e tutto lo sporco, anche i frammenti più piccoli, che si saranno depositati sui pavimenti della tua casa. Anche la pulizia sotto i mobili e sui tappeti sarà facile, dotando la scopa degli accessori giusti.
  2. Velocità. Le scope elettriche permettono di pulire tutta la casa in poco tempo.
  3. Ingombro ridotto. Anche se si tratta di un elettrodomestico, lo spazio che occuperà nella tua casa sarà lo stesso che occupano la cassetta e la scopa tradizionali.

 

Svantaggi

Utilizzando una scopa elettrica ci sono molti vantaggi, ma purtroppo non si tratta di un oggetto che non presenta nessun lato negativo.

Ecco qua i principali svantaggi:

  1. Se avrai scelto una scopa dotata di sacchetto il suo uso sarà vincolato a questo, che dovrai sostituirlo ogni volta che sarà pieni, con un costo costante.
  2. I modelli senza filo hanno lo svantaggio di avere, come loro limite, la carica della batteria. Potrà infatti capitare che questa si scarichi mentre la si sta utilizzando e diventerà necessario aspettare che sia di nuovo carica prima di poterla usare di nuovo.
  3. Purtroppo ogni qual volta il sacco o il contenitore saranno troppo pieni, la batteria troppo poco carica o i filtri dell’aria sporchi, la potenza aspirante diminuirà.
  4. Qualche dubbio sorge se si pensa al fatto che la polvere raccolta in questo modo possa andare a creare dei problemi in soggetti allergici.

 

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo